VERSO REGGINA-CASERTANA - Come giocheranno i Falchetti? Tutte le scelte di Pochesci da quando è sulla panchina rossoblù

di Redazione Tuttoreggina
Vedi letture
Foto

Tre partite, tre atteggiamenti diversi.

Sandro Pochesci, da tre partite tecnico della Casertana, ama particolarmente le alchimie tattiche e da quando è approdato sulla panchina rossoblù ha utilizzato il 4-2-3-1 iper-offensivo contro il Rende (ko in casa), un prudente 4-4-2 a Monopoli, successo per 0-1, e il 3-5-2 contro il Siracusa.

Come se la giocherà il tecnico a Reggio? Difficilmente con il "tutti in avanti" visto contro il Rende di Modesto, quando in campo dal 1' vennero schierati Floro Flores-Castaldo e Padovan, ma neanche con il troppo conservativo 4-4-2 di Monopoli, con esterni alti due terzini come Gonzalez e Meola, causa peraltro le tante assenze. Più plausibile e realistico il 3-5-2 ammirato contro il Siracusa, sebbene con qualche interprete diverso. Contro gli aretusei spazio a Meola sulla fascia sinistra, ma l'ex Livorno è infortunato e al suo posto ci potrebbe essere spazio per Zito, il trio Rainone-Lorenzini-Pascali dietro e Blondett esterno destro dalle spiccate attitudini difensive. Il duo offensivo Castaldo-Padovan sarà supportato dal trio di centrocampisti D'Angelo-Vacca-Santoro.

Resta in dubbio Floro Flores, difficile il recupero di Meola, mentre è indisponibile Mancino. La variabile potrebbe essere rappresentata da Pinna, capace di disimpegnarsi sia nei tre dietro che sulla fascia sinistra.

Prevedere in anticipo le mosse di una Casertana che certamente può giocare di fioretto, ma anche indossare l'elmetto, è la chiave per interpretare al meglio una partita da non sbagliare.


Altre notizie