SEZIONI NOTIZIE

Bocciata idea nave-ospedale al porto di Gioia Tauro, il sindaco Alessio non ci sta

di Redazione Tuttoreggina
Vedi letture
Foto

L'emergenza Covid-19 ha messo a nudo le enormi problematiche del servizio sanitario e in Calabria l'ondata (per fortuna) è stata contenuta dalle misure di prevenzione.

Una vicenda particolare di queste ore è quella della nave-ospedale, da attraccare al porto di Gioia Tauro, proposta dal sindaco gioiese Aldo Alessio. La MSC, la società che gestisce il traffico commerciale nel Porto di Gioia, aveva messo a disposizione la nave Ro Pax, che avrebbe potuto ospitare svariati pazienti che dovevano osservare il periodo di isolamento per evitare il propagarsi del coronavirus. La Regione Calabria, a detta del comunicato del sindaco Alessio, ha bocciato l'idea e avrebbe cambiato la destinazione dell'ospedale di Gioia Tauro, trasformandolo a centro-Covid, smantellando però tutti gli altri servizi, necessari per tutte le cittadine della fascia del Tirreno reggino, che si servono appunto del nosocomio gioiese per i servizi di pronto soccorso.

Ecco la nota del sindaco di Gioia:

La proposta della nave ospedale formulata nella giornata di ieri, sembra non trovare sostegno dalla Regione. La possibilità di avere un ospedale galleggiante, attraverso l'utilizzo di una nave ro pax messa a disposizione dell'imprenditore Aponte che darebbe alla Calabria la possibilità di avere centinaia di posti letto Covid, senza contaminare pazienti che necessitano di essere ricoverati per altre cure nelle nostre strutture ospedaliere non sarebbe per la Regione Calabria praticabile perché sempre secondo la Regione i posti letto in Calabria sarebbero sufficienti.

Ma oltre il danno, la beffa: infatti, da quello che percepiamo, l'ospedale di Gioia Tauro, individuato come centro Codiv sarà smantellato di tutti i servizi per evitare eventuali contagi. In pratica un vero e proprio “lazzaretto”. Ma anche quella trasformazione procede a rallentatore perché mancherebbero gli autorespiratori e quindi, almeno per adesso non si sarebbe in grado di attuare posti di terapia intensiva e sub intensiva. Ma la cosa che ci allarma e ci preoccupa ancora di più è che l'unico pronto soccorso di tutta la fascia tirrenica, secondo le ultime indicazioni prese dai responsabili sanitari, dovrebbe essere smantellato insieme a tutti quei servizi ordinari che sono essenziale e necessari a servire la popolazione sanitaria dell'intera fascia tirrenica, che ha circa 60.000 abitanti.

Coloro che stanno gestendo l'emergenza sanitaria Regionale e Provinciale, oltre a disattendere le loro stesse determine, cambiano continuamente le loro strategie di intervento sanitario sul territorio, senza avere alcun rapporto istituzionale e nessun confronto con i legittimi rappresentanti delle comunità amministrate. Noi, non ci stiamo a questo modo di gestire la sanità e l'emergenza in Calabria.

I nostri concittadini calabresi, stanno facendo grandi sacrifici, attenendosi alle regole governative, regionali e sindacali, rimanendo chiusi nelle loro case. Le piccole e medie attività, sospese per decreto governativo e regionale, quanto prima esploderanno, perchè privati da un qualsiasi reddito di sostentamento. Le sacche di povertà inevitabilmente si amplieranno e non saranno più in grado di fronteggiare le necessità primarie per comprare anche un tozzo di pane. Infine, saranno anche privati dell'assistenza sanitaria, perché, chi si sta occupando di sanità in Calabria non è in grado di fronteggiare l'ordinario e l'emergenza sanitaria.

Altre notizie
Martedì 7 Aprile 2020
22:00 Serie C Rosso (pres.Vicenza): "Sarebbe triste vincere a tavolino, la soluzione ideale sarebbe quella di tornare in campo" 21:55 Le notizie Le indicazioni della FIFA su contratti in scadenza, date calciomercato e riduzione stipendi: tutte le raccomandazioni 21:45 REGGINA 1914 REGGINA, mister Toscano: "Le avversarie non hanno demeritato, noi abbiamo fatto cammino straordinario" 20:48 Le notizie Il Basket italiano ha deciso: stop definitivo al campionato di serie A 20:39 REGGINA 1914 REGGINA, Bresciani: "Reggio molto accogliente, mi trovo bene"
PUBBLICITÀ
18:05 Le notizie Ritorna Diretta Studio su Radio Gamma No Stop, appuntamento alle ore 18.20: le ultime da casa Reggina e la situazione Covid-19 17:25 Le notizie Emergenza coronavirus, bollettino Regione Calabria: +16 casi sul territorio calabrese 16:15 NUMERI AMARANTO LA REGGINA DEI RECORD, il riepilogo dei tanti primati del team di Toscano: tutti i record battuti 15:50 TUTTOREGGINATV REGGINA, TUTTI I GOL DEL GIRONE D'ANDATA, gli highlights della prima parte del campionato 15:30 L'angolo dei Tifosi L'ANGOLO DEI TIFOSI, il pensiero dei supporters amaranto: spazio alle vostre considerazioni 15:15 Le notizie Lotito: "Se si lavora nelle fabbriche, perché un calciatore non può allenarsi?"  14:50 Le notizie Stirpe non si arrende: "Il format della B non deve cambiare. Altrimenti..." 14:30 Le notizie I nuovi provvedimenti del Governo, accesso al credito: le misure previste 14:15 Le notizie Falcomatà: "Nel weekend di Pasqua controlli intensificati al massimo" 13:45 Le notizie I nuovi provvedimenti del Governo, scuola: le decisioni su esami di Stato e ammissioni anni successivi 13:25 Serie C Noto (patron Catanzaro): "La crisi costringerà il calcio a darsi una regolata" 13:05 Le notizie Facciamo squadra per la più importante delle partite: la raccolta fondi delle società calabresi di C 12:50 Serie C Caiata: "Pazzi parlare ancora di ritorno in campo. Sui verdetti sportivi..." 12:35 Le notizie Buoni Spesa: pervenute duemila domande al Comune di RC, task force al lavoro per erogazione 12:20 Serie C Beccaria (dg Vibonese): "Non taglieremo emolumenti ai nostri tesserati"