VERSO REGGINA-POTENZA - Furia dei rossoblù contro il fischietto della gara contro il Rende, il patron Caiata: "L'arbitraggio di ieri uno scempio"

di Redazione Tuttoreggina
Vedi letture
Foto

Furia Potenza sull'arbitro Santoro della sezione Aia di Messina, che ieri ha diretto la sfida tra i rossoblù e il Rende. Il presidente potentino Caiata non ha risparmiato bordate al fischietto siciliano, come riporta tuttopotenza:

"Inutile parlare di calcio giocato moduli e tattiche perché la partita di oggi non si è giocata. In campo l'unico protagonista in negativo è stato l'arbitro che con la sua pessima gestione della partita ha scontentato tutti ma soprattutto il Potenza. Ci hanno massacrato e non so più cosa fare dato che dopo i dossier e dopo l'aver parlato con tutti a livello calcistico ci ritroviamo qui a commentare questo scempio che è sotto gli occhi di tutti".

Rincara la dose il patron rossoblù, peraltro anche Consigliere di Lega Pro: "Sono 25 partite che ci massacrano con questo arbitro che non ha avuto rispetto dei tifosi,di tutte le persone che volevano passare un pomeriggio gradevole allo stadio ma noi cosa insegniamo ai bambini dopo uno spettacolo del genere? Siamo frustrati e spero che questo arbitro venga fermato per minimo due mesi, anzi non dovrebbe proprio più arbitrare".


Altre notizie