VERSO REGGINA-CASERTANA - Pochesci dopo la vittoria sul Siracusa: "Voglio due o tre gol a partita da Castaldo. Sono entrato nella testa di questi ragazzi"

di Redazione Tuttoreggina
Vedi letture
Foto

La Casertana batte in rimonta il Siracusa e Sandro Pochesci analizza così la gara e il momento dei suoi:

“Non era facile entrare nella testa di questi ragazzi che avevano avuto dei problemi. La classifica parlava chiaro. In questa categoria ci vogliono i giocatori importanti e l’entusiasmo dei giovani. Devo essere bravo io a fare accettare a tutto il gruppo certe scelte. Che a volte possono essere impopolare. Sento gente che invoca i cambi durante la partita. Ma bisogna capire che alle spalle c’è un lavoro di settimane. Non è semplice come sembra. Io sono sempre stato leale con i miei calciatori e per questo non temo di prendere certe decisioni”.

Sulla gara di ieri: “Di fronte c’era un avversario che arrivava da quattro vittorie e un pareggio. Nel primo tempo abbiamo fatto la partita, ma ci è mancato soltanto lo spunto finale. Abbiamo giocato e dettato il gioco. Nella ripresa c’è stata una sveglia e siamo riusciti a cambiare la storia del match. Abbiamo cambiato un po’ il nostro atteggiamento e siamo riusciti a ribaltare il risultato”

Castaldo sempre più capocannoniere e decisivo: “A Gigi ho detto che se si accontenta di fare un gol è un mediocre. Con gli altri può farne uno, ma con me ne deve fare due o tre a partita. Lui non si può accontentare. Io dalla Prima categoria alla serie B ho sempre avuto capocannonieri”.


Altre notizie