L'ANGOLO DEI TIFOSI - Ecco le nuove mail

di Redazione Tuttoreggina
articolo letto 346 volte
Foto

Ecco i pensieri dei tifosi amaranto pervenuti alla nostra casella mail.

Potete continuare ad inviare le vostre considerazioni all'indirizzo tuttoreggina@libero.it, pregandovi di essere rispettosi e rimanere nei limiti della dialettica.

 

Gentile redazione
vivendo da quarant'anni in questa città,non mi sorprendono questi repentini cambi di opinione da parte dei media sportivi reggini ieri "amici" oggi "nemici" ,ieri ipercritici oggi protettivi (e viceversa).non discuto la linea editoriale(parola grossa)di chicchessia,da cittadino/tifoso che vuole essere informato, mi limito a giudicare chi è credibile e chi no.mi permetto di dare un consiglio anche se non richiesto:attenzione a tirare troppo la corda,si rischia solo di ottenere l'effetto contrario.perché la gente stupida non è e infatti allo stadio non viene seppur abbonata.la gente non vuole la Champions League come incredibilmente mi è capitato di leggere.la gente vuole essere rappresentata da persone serie,competenti,trasparenti,credibili.l'esatta fotografia di questa reggina invece è  quello (pseudo)calciatore che si mette a bestemmiare ripetutamente e volgarmente contro il suo (pseudo)allenatore che è venuto a reggio ad insegnarci come si comanda il gioco.o di un direttore sportivo che accusa alcuni calciatori di non aver girato nessun film mentre delle sue imprese sono piene le pagine dei libri della storia del pallone......da sbellicarsi dal ridere se non fosse che la reggina è una cosa seria.è questo il prezzo da pagare per avere il calcio a Reggio?forse si,può darsi di no.casomai è di questo che si dovrebbe discutere invece di arrampicarsi sugli specchi e difendere l'indifendibile
Cordiali saluti

Stefano

LA REDAZIONE RISPONDE: La colpa originale è sempre quella di essere stati poco chiari sulla sostituzione dell'ex direttore sportivo o comunque non aver chiarito tutti i motivi. Sul resto, da lontano, da vicino o da qualsiasi altra angolazione, ognuno si può fare l'idea che meglio crede, anche se il limite del rispetto non andrebbe mai oltrepassato, sopratutto quando si parla di calcio. L'impressione, vera e reale, è che ci si arrampica sugli specchi per trovare il puntiglio, ma non se ne facciano un cruccio Praticò e soci, oramai è così in ogni dove, anche alla Juventus. Esiste solo un giudice supremo, il campo, sia per dare prova della qualità dei calciatori, sia per dare prova delle capacità di un allenatore o di un dirigente.

 

Spett.le Redazione,

sia Voi della redazione sia noi tifosi sottolineiamo i pochi spettatori e lo stadio in pessime condizioni. Però grazie alla famiglia Pratico' abbiamo il calcio professionistico a Reggio. Secondo me la con una squadra competitiva e con lo stadio messo a nuovo, il pubblico tornerà a riempire gli spalti. Diamo fiducia a questa dirigenza (è l'unica che abbiamo ed è l'unica che si è data da fare).Saluti

Giorgio D

LA REDAZIONE RISPONDE: Lo stadio si può rimettere a nuovo solo con la convergenza istituzionale. Se le Istituzioni e il club sono due mondi a se stanti, non si raggiungerà mai alcun tipo di risultato concreto. Ma come anche nella gestione del club. Oggi c'è questa società, se c'è qualcuno che può fare meglio, ha più possibilità, ha progetti e magari l'appoggio di Istituzioni e di altri gruppi, perché non dare l'opportunità di provarci...


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI